Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 16 Gennaio 2017 - Juniores

 

 

 

Prima di ritorno, subito una sfida di cartello: arriva il San Piero a Sieve secondo in classifica. All'andata era finita con un pareggio che poco lasciava intendere sulle reali velleità delle due squadre, ma ora serve una prova di forza per continuare l'inseguimento alle prime posizioni.

Squadra che vince non si cambia, e allora spazio ai soliti 11 iniziali che hanno vinto il derby col Castello. La scelta di continuità di Salvadori sembra pagare: Damerino conclude alto da buona posizione, Mannini invece è più preciso: riceve da Mejia, controlla il rimbalzo e spara all'incrocio dai 25 metri. 1-0 e tribuna in delirio, ma dovevamo ancora fare i conti con la velocità e la potenza del numero 9 ospite, che, partendo da destra, gonfia la rete due volte tra il 26' e il 30'. Mugellani in controllo, sestesi in difficoltà. Capitan Metti è ingabbiato e non riesce a ricevere palloni buoni da girare a Mannini, mentre Alesci non è supportato a dovere nella marcatura del fortissimo avversario, che ha un'altra occasione ma sbaglia la misura del pallonetto con Fanetti battuto. Dopo la pausa, i nostri gettano il cuore oltre l'ostacolo, ed è ancora Mannini a battere tutti sul tempo e a scaricare in rete un pallone vagante da destra. 2-2! Salvadori a questo punto decide coraggiosamente di dare una svolta agli eventi, sacrificando il vivace Damerino per inserire Baldinotti, una punta di ruolo, e a beneficiarne è proprio l'eroe di giornata: nel momento di massima sofferenza, quando gli ospiti sembravano sul punto di portarsi nuovamente in avanti, ancora Mannini, ancora il numero 9 gialloblu, ora largo a sinistra, converge verso il centro e disegna una parabola alla Del Piero che si infila dove nessun portiere può arrivare, firmando una gloriosa tripletta. Siamo al minuto 74. Il quarto d'ora finale è un calvario per chi gioca e per chi assiste, non mancano momenti di tensione con Bardi che viene espulso a cinque minuti dalla fine, non mancano nemmeno le occasioni da una parte e dall'altra, ma vincere soffrendo dà una sensazione impareggiabile, e questo gli Juniores lo sanno molto bene.

Un'altra vittoria, ancora per 3-2, che ci lancia verso zone di classifica che ora non sembrano così irraggiungibili. Se poi il nostro attaccante-ballerino continuerà a segnare gol a ritmo di musica, basterà seguire i suoi passi!