Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 10 Aprile 2017 - Seconda Categoria

Come auspicato tempo fa, si chiude la serie negativa della prima squadra - ed era l'ora - contro uno Sporting Arno che non ha certo fatto la parte dell'agnellino sacrificale. Vediamo com'è andata. 

Il nuovo mister Dolfi ha il suo bel da fare contro la cabala, visto che al sesto minuto, ironia della sorte, siamo già sotto per via di un calcio di rigore. Lo svantaggio non fiacca i giocatori in campo, e prima Tani sfiora il pareggio, poi Brachi impatta a conclusione di una bella manovra: 1-1. A questo punto lo Sporting si ricompatta e pesca il jolly trovando un gol meraviglioso dopo una respinta di Bianchini. Finita qui? Neanche per idea, c'è spazio addirittura per il 3-1 su gentile concessione della nostra retroguardia. Mister Dolfi avrà da metter mano ai radar difensivi gialloblu... Le polveri da sparo, invece, non mancano, e così, prima dell'intervallo, la bocca da fuoco Castrogiovanni esplode in rete e accorcia le distanze, spostando l'inerzia a nostro favore. Infatti, nella ripresa, dopo un forcing sostenuto, arrivano, nell'ordine, il pareggio dagli undici metri dello stesso Castrogiovanni, la punizione vincente di Tani e il sigillo finale del neoentrato Maffia. Tre punti e atmosfera distesa per ricominciare da dopo la sosta e, ovviamente, da una salvezza tranquilla alla prima stagione in Seconda.